Rendere sicura la “navigazione” in rete

La rete TOR (The Onion Reuter) è una rete di volontari che mette a disposizione una serie di server proxy anonimi.

Il funzionamento, in parole povere, è questo:

Attraverso un programma browser client/server ci si collega ad un primo computer della rete tor che riceve il traffico in chiaro, lo cripta e lo invia ad un secondo computer che lo cripta e, a sua volta lo invia ad un terzo che lo invia, questa volta in chiaro all’indirizzo finale.

Durante questi passaggi viene nascosto l’utente utilizzatore.

 

ISTRUZIONI PER L’INSTALLAZIONE

E L’USO DI TOR.

Dal sito www.torproject.org si scarica il file compresso in base al computer e al sistema operativo che si usa.

Consiglio di salvare il file scaricato su una penna usb e far funzionare il sistema da li.

Una volta in possesso del file zippato, occorre decomprimerlo:

Come si è detto, per una questione di sicurezza, possibilmente su una  penna USB.

Apriamo la cartella che risulta dall’operazione di estrazione:

E clicchiamo sul file esecutivo.

Dopo qualche minuto si aprira’ il browser pronto per la navigazione sicura su web.

In alto a sinistra si potrà visualizzare il percorso che i dati compiono prima di arrivare sul nostro sistema:

Per fermare TOR, chiudere semplicemente il browser.

Fin qui la parte per la navigazione sicura sul web “tradizionale”

Adesso andiamo sul DEEP WEB , i bassifondi della rete…

 

Tutti i siti della parte nascosta della rete terminano TUTTI con il suffisso .onion

Qui sotto alcuni esempi:

http://rosarim5rwww6cxz.onion/

http://cannabi4ewmalq3g.onion/

http://fakeidskhfik46ux.onion/

Oh! Mi raccomando… E’ vietatissimo fare acquisti su questi siti…   😉

Qui sono riportati solo a titolo di cronaca…

 

 

 

 

 

 

 

Hits: 134

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.