Il mio server Apache2

Un pezzo di rete ottenuto con il Raspberry pi 3

Da leggere anche questo

Il Raspberry e’ un computer completo dalle dimensioni di una carta di credito e dal costo di una quarantina d’euro.

Nell’immagine ci sono 2 raspberry.

Quello usato per l’installazione del server Apache 2 è quello a sinistra.

Intanto se volete vederlo in funzione basta collegarvici.

Il suo indirizzo è http://serversperimentale.vfdns.org ( è collegabile anche con modalità https)

Oltre al server web Apache2, sono in ascolto anche i server FTP (anche in modalita’ anonymous) , Il server telnet e quello GOPHER.

Rispettivamente su

Quello usato per l’installazione del server Apache 2 è quello a sinistra.

Intanto se volete vederlo in funzione basta collegarvici.

Il suo indirizzo è http://serversperimentale.vfdns.org ( è collegabile anche con modalità https)

Oltre al server web Apache2, sono in ascolto anche i server FTP (anche in modalita’ anonymous) , Il server telnet e quello GOPHER.

Rispettivamente su

ftp://serversperimentale.vfdns.org

telnet://serversperimentale.vfdns.org

gopher://serversperimentale.vfdns.org

Ovviamente, per questi ultimi protocolli occorrono le relative applicazioni client.

ftp://serversperimentale.vfdns.org

telnet://serversperimentale.vfdns.org

gopher://serversperimentale.vfdns.org

Ovviamente, per questi ultimi protocolli occorrono le relative applicazioni client.

Il raspberry ( quello che tratto in queste pagine è il pi3) è un computer completo, ma va completamente “programmato” .

Per il sistema operativo ho optato per il “Raspbian” che è una distribuzione Linux derivante dal Debian e “costruita appositamente per il Raspberry.

Una volta installato il sistema operativo bisognerà installare il server Apache2, il database MySql e l’interprete PHP.

Qui ci sono le istruzioni per l’installazione.

GLI ALTRI SERVER.

Cominciamo dal meno comune, il GOPHER

Il server Gopher che ho scelto per il Raspberry è

(articolo in costruzione)



Hits: 37